14/03/2013  Sara mbi ga zo: Aiutami a diventare uomo

 

Iniziato nel 2006, il progetto si pone come obiettivo l’inserimento dei ragazzi di strada in famiglie locali di accoglienza raccolte intorno all’ONG Kisito ridando dignità a ragazzi in stato di orfanità assoluta o parziale o vulnerabilità sociale della Regione della Mambere-Kadei e in modo specifico della cittadina di Berberati (RCA), con particolare accento per i minori che si trovano in conflitto con la giustizia perché sottoposti a procedimenti penali in seguito a piccoli atti di criminalità ordinaria o accuse di stregoneria. L’intervento si inscrive in un più ampio programma di educazione e protezione che vede coinvolte circa 25 coppie centrafricane, che si sono rese disponibili all’accoglienza dei ragazzi, dopo un lungo percorso di formazione sociale e psicologica, ad opera di una suora italiana, Suor Elvira Tutolo, che ormai accompagna le famiglie da oltre 10 anni.
Nel 2001 le coppie coinvolte hanno costituito l’ONG Kizito (dal 2011 riconosciuta anche a livello nazionale in RCA) che ha lo scopo di rispondere in modo innovativo al problema della vulnerabilità dell’infanzia. Ad oggi hanno aderito all’ONG ben 25 famiglie che hanno accolto al loro interno, nella forma della reintegrazione familiare, 90 ragazzi di età compresa fra i 6 e i 17 anni. Altri 30, per un totale di 120 ragazzi accolti, sono ospitati presso una fattoria Pedagogica, gestita dall’ONG stessa e situata in località Wotoro, nei pressi della cittadina di Berberati. L’ONG Kizito è divenuta ormai una realtà stabile in RCA riconosciuta a livello locale (collabora attivamente con il Comune la Prefettura, il Tribunale e il Carcere cittadino) e nazionale, soprattutto come valida esperienza, unica nel Paese, di alternativa al carcere per i minori.

 Sara mbi ga zo:

Aiutami a diventare uomo - Aiutami a riuscire la mia vita.

 

 

 

 

 

comunicati