In questo settore la Fondazione è impegnata dal 2009 nel miglioramento della “governance” delle risorse idriche e dell’accesso all’acqua potabile per la popolazione della Regione della Lobaye. In modo particolare grazie a due progetti, uno di tipo strutturale l’altro di carattere educativo, co-finanziati rispettivamente da Water Right Foundation e dalla Regione Toscana fra il 2010 e il 2012, sono stati riparati e resi nuovamente funzionanti 75 pozzi di profondità; è stata fatta una formazione specifica ai comitati che hanno il compito di gestire e manutenere queste 75 strutture idriche; sono stati formati ed equipaggiati 13 artigiani-idraulici che si occuperanno della manutenzione delle pompe; sono state riabilitate e rese fruibili 3 sorgenti naturali; sono state costruiti 9 servizi igienici per 8 scuole e un dispensario; è stata fatta formazione su tematiche igienico-sanitarie ad oltre 700 donne beneficiarie degli impianti idrici riparati, e a 5.000 persone, fra alunni, genitori ed insegnanti afferenti alle scuole interessate dal progetto.
Inoltre alla fine del 2011, grazie al finanziamento di UNICEF-RCA, è stato possibile dar avvio ad un ampio programma formativo, attualmente in corso, incentrato su una serie di sensibilizzazioni ed animazioni di prossimità sulle tematiche dell’igiene e della sanitarizzazione e sulla mobilitazione della popolazione locale che si impegna a realizzare in autonomia latrine familiari. Tale programma è stato realizzato per il momento nel Comune di Mongoumba, una zona spesso colpita da epidemie di colera, con il preciso fine di diminuire il contagio. Dati gli ottimi risultati che sta conseguendo l’intervento si prevede un allargamento dello stesso anche ai comuni limitrofi.

 

infrastrutture rca